Ad Exposcuola, nell’area dedicata al Comune di Padova, sarà presente anche il Corpo di Polizia Locale di Padova – Unità di supporto educazione stradale – Nonni vigili, che proporrà ai partecipanti tante attività relative al tema della sicurezza stradale grazie all’utilizzo di speciali simulatori.

Oltre ai quattro simulatori di guida, due per automobili e due per motocicli, la novità di quest’anno sarà l’utilizzo di tre speciali tappeti che permetteranno agli studenti di sperimentare la guida in condizioni di alterazione dello stato psicofisico:

  • Percorso ebbrezza: gli studenti avranno modo di sperimentare, con l’utilizzo di un particolare tipo di occhiali, la percezione della realtà che ha una persona in stato di ebbrezza .
  • Percorso sonno: gli studenti avranno modo di sperimentare, con l’utilizzo di un particolare tipo di occhiali, la percezione della realtà che ha una persona preda della stanchezza e della sonnolenza.
  • Percorso droga: gli studenti avranno modo di sperimentare, con l’utilizzo di un particolare tipo di occhiali, la percezione della realtà che ha una persona sotto l’effetto di sostanze stupefacenti e/o psicotrope.

Inoltre giovedì 14, in accordo con l’Ufficio Scolastico Territoriale di Padova, verrà proposta in Sala Agorà la lezione/spettacolo dal titolo Dalla parte della legalità. In una società come quella attuale, dove alcuni principi di serietà, onestà, lealtà e coerenza sembrano venir meno, a volte anche per il cattivo esempio di chi rappresenta le Istituzioni, è sempre più difficile trasmettere ai giovani delle valide motivazioni per cui essere cittadini consapevoli dei propri diritti e doveri.

Nell’ambito dell’attività istituzionale di Educazione Stradale svolta dalla Polizia Locale di Padova, è nata l’idea di suscitare nei giovani studenti delle scuole medie superiori, non solo il desiderio di conoscenza delle regole giuridiche, ma soprattutto le motivazioni per cui queste devono essere rispettate.

La lezione-spettacolo, inizialmente ideata, scritta e musicata dal Commissario Principale Sattin Luca, è ora interpretata dall’Agente Scelto Giacon Andrea con la collaborazione tecnica del Vice Commissario Righetto Antero, avvalendosi dell’apporto vocale, strumentista-musicale dell’Assistente De Agostini Nicola e dell’Agente Scelto Ammendola Antonio. Partendo da una lettura personale di alcuni eventi della storia recente italiana, la lezione-spettacolo permette di cogliere l’importanza del valore universale della legalità.

Il linguaggio e lo stile utilizzati sono quelli adatti ai giovani con video, slide e musica.