Dopo 22 anni Exposcuola si riconferma una formula di successo che ha visto nel 2018 oltre 32mila visitatori: più di 100 le realtà che saranno presenti ed è frenetica, come ogni anno, la mobilitazione di studenti e docenti per allestire al meglio stand e materiali.

E poi più di 30 soggetti, dal Petrarca basket alla Banca d’Italia, dal Social Warning – Movimento Etico Digitale ai Servizi scolastici del Comune di Padova, che hanno arricchito il calendario con numerosi eventi che animeranno la manifestazione.

Social media, cambiamenti climatici, alternanza scuola-lavoro e futuro professionale sono gli argomenti più gettonati del ricco calendario culturale che alimenta Exposcuola, insieme ai workshop di orientamento alla scuola superiore, tenuti da psicologhe, in collaborazione con la Provincia di Padova, e da numerosi professionisti del settore.

Da segnalare in particolare l’intervento di Daniela Lucangeli, prorettrice dell’Università di Padova, recentemente insignita del prestigioso riconoscimento “Standout woman award”.
Sottolineiamo poi l’istituzione del Premio “Storie di alternanza”, un’iniziativa promossa dalla Camera di Commercio di Padova per valorizzare e dare visibilità ai racconti dei progetti d’alternanza scuola-lavoro ideati, elaborati e realizzati dagli studenti e dai tutor degli Istituti scolastici italiani di secondo grado.

Sempre per rimanere nel tema, ad Exposcuola si incontreranno associazioni di categoria, istituzioni, imprese, sindaci e dirigenti scolastici per parlare dell’inserimento delle giovani generazioni nel tessuto economico del nostro paese, ricerca di professionalità qualificate, bisogni delle imprese.

A questo proposito, anche la partnership con Mylia, ente di formazione di The Adecco Group, player di primaria grandezza nel mondo delle risorse umane, ribadisce l’attenzione di Exposcuola verso il mondo del lavoro e le sue esigenze di formazione continua con metodologie innovative.

La manifestazione negli anni è diventata il luogo dove la comunità si prende cura delle scelte, e quindi del futuro, dei nostri giovani” sottolinea Luca Veronesi, direttore generale di Fiera di Padova, e aggiunge “Un ruolo che la nuova governance della Fiera interpreta con entusiasmo”.

Exposcuola conferma la felice intuizione dello scorso anno di puntare anche sull’orientamento universitario e di formazione post-diploma con un’apposita sezione, Expoacademy, per orientare i ragazzi nella scelta, forse la più delicata, della strada da compiere dopo le superiori. Qui troveranno posto gli stand dell’Università di Padova, della Bocconi di Milano, delle Università di Parma, Udine, Trento, dell’Istituto Universitario Salesiano di Mestre; poi Naba, Raffles Milano, Accademia di Belle Arti di Brescia Santa Giulia e l’Istituto Europeo di Design.

Infine anche i più piccoli potranno trovare attività e laboratori interessanti nell’area Play4edu: qui si gioca e si fa sport, si sviluppa la manualità con i laboratori del legno o con le Fattorie Didattiche e ci si fa grandi con quelli sulle banconote organizzati presso lo stand della Banca d’Italia.

Ci vediamo quindi all’apertura ufficiale della manifestazione giovedì 14 Novembre alle ore 9.00

Exposcuola è promossa da Fiera di Padova e Populus SCS ed è realizzata in partnership con Comune di Padova, Provincia di Padova, Camera di Commercio di Padova, Regione del Veneto e Mylia. Media partner: Il Mattino di Padova

Per maggiori informazioni:
www.exposcuola.it
www.facebook.com/Exposcuola/
www.instagram.com/exposcuola_padova/