In Fiera di Padova la 22esima edizione di Exposcuola, Salone dell’educazione, formazione e lavoro, oltre ai più di 100 espositori ha confermato le presenze dello scorso anno. Più di 30mila i visitatori, tra genitori, ragazzi e giovani interessati all’orientamento verso la scuola superiore e l’università. Un bel risultato che conferma l’importanza di un evento “di servizio” la cui l’utilità è difficilmente paragonabile ad altre analoghe iniziative di orientamento.

La 22esima edizione di Exposcuola è stata ufficialmente aperta con un saluto da parte di Provincia di Padova, Comune di Padova, Camera di Commercio, Fiera di Padova e Populus, società cooperativa che da 4 anni si occupa di organizzare l’evento.

Tre le aree tematiche, Exposcuola, Expoacademy e Play4edu, che rispondono alle domande dei “futuri cittadini” dai 4 ai 20 anni. Molti i focus trattati, citati dai media locali, tra cui sostenibilità ambientale, educazione digitale, alternanza scuola lavoro e eccellenze scolastiche.

Tutti i visitatori e gli espositori hanno particolarmente apprezzato l’arricchimento dei contenuti non solo nell’ormai tradizionale area orientamento, ma anche su temi strategici e di interesse per il benessere dei giovani, quali educazione alla mondialità, il buon vivere sociale, la sicurezza e l’educazione finanziaria.

“Lo sforzo organizzativo, sempre più finalizzato a rendere Exposcuola un appuntamento essenziale per i giovani e le famiglie della Provincia di Padova, ha trovato un generalizzato riscontro positivo di chi ha partecipato a vario titolo” ha detto Pierroberto Barbiero coordinatore della macchina organizzativa di Populus.

A monte di questo ottimo esito un lavoro minuzioso, frutto di un grande gioco di squadra messo in campo a livello di sistema istituzionale e privato. Un risultato di cui va dato merito alla Provincia di Padova, al Comune di Padova, alla Camera di Commercio, a Mylia ente di formazione di The Adecco Group, a Fiera di Padova e coordinato dalla cooperativa sociale Populus.

Un grazie particolare ai media partners, per la cronaca di questo successo.

Arrivederci al prossimo anno per un’edizione ancora migliore!